livebaiting.com

Reply

Il terminale per la traina col vivo

« Older   Newer »
view post Posted on 22/10/2008, 10:15 Quote
Avatar

Regular Member

Group:
Member
Posts:
740
Location:
Sardegna/Oristano

Status:


Qualcuno sa dare qualche notizia in più su questi Owner Super Mutu light,mi sembrano un pò fragilini per le riccie....
 
PM Email  Top
Sgancio
view post Posted on 22/10/2008, 10:30 Quote




Curzio
già che sei stato così preciso sui Mustad Tuna circle, ci diresti qualcosa anche sulle misure da usare in relazione alle esche? :B):

e poi come la regolo la frizione in azione di traina? Il pesce si ferra da solo, non devo fare assolutamente nulla?
 
Top
Rickypei
view post Posted on 22/10/2008, 11:59 Quote




Qualche anno fa acquistai i mustad 39965DT che ha citato Kurt. L'acquisto era stato fatto per utilizzarli sia per la traina che per light drifting. Alla fine non li ho mai usati in nessuna delle due tecniche.
Me li porto sempre dietro e li guardo quasi ogni volta che apro la cassettina degli ami per fare dei nuovi terminali, ma alla fine non mi decido mai ad utilizzarli. Forse per una chiusura mentale che mi spinge ad usare gli ami classici.

CITAZIONE
1. Il terminale deve essere il più fine possibile. Più sottile è meno si vede, più sottile è più libertà dà all'esca, in altri termini più adescante è.

Ovviamente concordo con questa frase di Kurt, ma il mio problema è che ormai se traino a mezz'acqua ci sono altissime probabilità di incontrare i serra. Questo ormai mi succede in tutte le zone che frequento, anche a 6 miglia da riva (almeno una o due volte ad uscita). Pepe, tu che peschi nelle stesse zone, che mi dici ? Non sarò l'unica calamita che li attira ? :cry: Hanno avuto il coraggio di attaccare un'aguglia mentre era due metri sotto la barca e aspettavo di vedere se si riprendeva un po dopo aver fatto il tragitto per arrivare in zona pesca con il ricliclo spento (questo è un altro problema che devo risolvere). E' seccante vedere le esche rovinate dopo che le abbiamo catturare e mantenute con cura, sopratutto in giornate poco generose. Quando sono fortunato mi distruggono solo l'esca, quando non lo sono si portano via anche l'amo/ami, e la owner ingrassa. Penso che si stiano vendicando con me perchè prima dell'estate ho fatto un bel po di uscite davanti al porto...
Ultimamente ho utilizzato dei terminali con trainante fisso + cavetto, ma non sono contento ne del trainante fisso ne del cavetto (anche se la ricciola da 28 l'ho presa così). Trovo molto utile la possibilità di regolare la distanza trainante- ferrante, ad oggi non ho ancora avuto controindicazioni. Con il guardiano sul fondo non ho attacchi da parte dei serra ed uso il solo nylon, ma quando mi stacco dal fondo sono guai. Doppiando il terminale non è cambiato nulla, anzi mi sono incacchiato doppiamente vedendo i due fili mozzati. Ogni suggerimento è ovviamente gradito :blink:

p.s. i serra gradiscono molto sia le aguglie che i calamari (le esche che uso maggiormente)
 
Top
P e d r o
view post Posted on 22/10/2008, 12:04 Quote




Sgancio , con i circle mi dicono frizione assai lenta ..li uso poco date alcune slamate sulla partenza del tonno , ma comunque ci riprovo ancora e stavolta con la frizione molto piu' lenta !! :D :D
 
Top
millers kurt
view post Posted on 22/10/2008, 13:25 Quote




Roberto, appena vado a bordo cerco di dirtelo. Proprio non me lo ricordo. Comunque in generale vado controtendenza e uso ami sempre piuttosto piccoli

Perdo, al posto d'allentare la frizione, prova a stringerla normalmente. La necessaria progressione la fà la pancia del nylon. Il gioco è che l'amo deve arrivare nell'angolo della bocca, poi deve essere comunque tirate, se lasci la frizione lente, questo succede poco.

Pepe. Per i super mutu light non lo sò. Per le verità non mi ricordo nemmeno se ho i supermutu oppure i nautilus. Sò di sicuro di non averci mai preso o perso una ricciola, percui: dato non pervenuto. Comunque, lasciatemelo dire.....sono bellissimi.

Ricky ho una domanda per te. Quando vai con il vivo non fai delle parature "da serra", ma solo da vivo, giusto? Prova allora proprio quegli ami che hai nella cassetta e provaci proprio con i serra. Potresti avere una sorpresa. Al limite perderai .....un paio d'ami da 20 centesimi :D :D :D
 
Top
view post Posted on 22/10/2008, 14:23 Quote
Avatar

Regular Member

Group:
Member
Posts:
740
Location:
Sardegna/Oristano

Status:


Ricki lo so bene,io cerco di andare a ricciole ma i tritatutto metallizzati arrivano quasi sempre prima.Spesso bisogna essere fortunati,pensa che Gabriele,il signore con il Vegliatura 27 che sicuramente conoscerai la settimana scorsa ne ha fatto due da 9 kg,strike contemporanei........con il NYLON........ferrati tutti e due a mò di circle sul labbro ma con ami tradizionali a J.

Voglio utilizzare i circle e tenere il nylon proprio per sperimentare se riesco a ferrarli nel labbro prima che mi seghino il terminale,non voglio pregiudicare l'uscita a ricciolone perchè ci sono quelle bestiacce in giro.
Quelle grosse ultimamente si fanno in poca acqua e ho paura che cavetto e nylon 0,60 siano troppo in vista,almeno per quelle piu sospettose.
Ho sempre riscontrato un notevole aumento di ferrate proprio calando di diametro in quelle zone.Con lo 0,40 fc ci ho preso i miei pezzi piu belli.
Sono per questo convinto che il circle possa fare al caso nostro,saranno comunque prove e test che qui nel golfo sono in pochi o forse nessuno a fare.


PS.Kurt i mutu light piacciono molto pure a me,li ho visti in vendita,hanno un filo sottile,leggeri,davvero belli.Gli acquisto e inserisco qualche foto dettagliata.
 
PM Email  Top
Rickypei
view post Posted on 22/10/2008, 14:39 Quote




Provare non costa nulla, mi auguro proprio di avere una bella sorpresa :o:
Speriamo non come queste...

image

Sono solo alcune che ho trovato in pochi minuti di ricerca sul mio disco.
Pepe riconosci la zona ? immagino di si !!!

p.s. in alcune foto ho il cavetto e non il nylon
 
PM  Top
view post Posted on 22/10/2008, 14:46 Quote
Avatar

Admin

Group:
Administrator
Posts:
3,762
Location:
Ponza

Status:


Rick, il serra, come la ricciola, si presta secondo me all'uso del circle.
Il dentice no, a meno che tu non opti per un offset.

Io posso parlare bene degli Eagle Claw confermando ciò che ha detto Curzio. Durano veramente una giornata di pesca ma hanno proprio lo scopo di rimanere in bocca ad un pesce per il più breve tempo possibile.

Nelle gare IGFA vengono distribuiti ed utilizzati solo questi tipi di ami.
Anche perchè la Eagle Claw spesso è lo sponsor dell'evento.

R

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 22/10/2008, 15:25 Quote
Avatar

Regular Member

Group:
Member
Posts:
740
Location:
Sardegna/Oristano

Status:


CITAZIONE (Rickypei @ 22/10/2008, 14:39)
Provare non costa nulla, mi auguro proprio di avere una bella sorpresa :o:
Speriamo non come queste...

(IMG:http://image.forumcommunity.it/2/0/9/8/7/9/4/1224678941.jpg)

Sono solo alcune che ho trovato in pochi minuti di ricerca sul mio disco.
Pepe riconosci la zona ? immagino di si !!!

p.s. in alcune foto ho il cavetto e non il nylon

:D :D Tritano tutto quelle bestiacce!

Mi pare di intuire che stavi al centro tra i due capi.Il loro regno. <_<



ps.sto disperatemente cercando questi mutu light perchè mi sono fissato :D ,in Italia sono difficili da trovare,almeno nelle misure oltre il 5/0 che è un pò piccolo forse.Ebay europa solo misure piccole.Rimane Melton e simili.Se qualcuno ha buone nuove si faccia avanti.


 
PM Email  Top
millers kurt
view post Posted on 22/10/2008, 15:31 Quote




Io me li sono comprati andando a qualche anno fà a NY da Capitol, Però se non mi ricordo male li potrebbe avere anche Nencini Sport.
 
PM  Top
view post Posted on 22/10/2008, 16:14 Quote
Avatar

Regular Member

Group:
Member
Posts:
740
Location:
Sardegna/Oristano

Status:


Kurt in questo topic metterò a dura prova la tua pazienza,quindi sei autorizzato a mandarmi a quel paese.

Vorrei che rispondessi ai gustosi quesiti che Sgancio ha inserito sulle misure in relazione all'esca.
Sulla ferrata in linea di massima c è poco da fare mi pare di capire anche se mi restano grossi dubbi.Ad ogni modo io utilizzo affondatore con opzione elastico o pinzetta.
 
PM Email  Top
Rickypei
view post Posted on 22/10/2008, 17:33 Quote




Per me è dura parlare di queste cose lontano da casa e senza poter mettere in pratica vari i suggerimenti. Sono a Roma dall'inizio del mese e tornerò a casa tra due giorni. Poi, giusto il tempo di dare l'antivegetativa e sono dinuovo operativo. Spero di trovare tanti calamari come comitato d'accoglienza :lol:

Ok per le prove con i circle, ma mi rimane sempre il dubbio, perchè i serra attaccano al centro dell'esca o a volte proprio vicino alla testa. Non li ferro con gli ami normali perchè dovrei ferrarli con i circle ? Credo che in quei casi non ci sia nulla da fare. A volte mi è capitato che mangiassero senza quasi nemmeno far sgranare il mulinello, trainando un'agulglia affondata a 5 metri con solamente un piombo a sgancio da 150 gr. e frizione quasi al limite !!! Nemmeno il tempo di prendere la canna in mano e avevano già fatto il danno.

p.s. due settimane fa ho "rischiato" di fare una gita a Ponza in barca a vela partendo da Nettuno. purtroppo gita saltata causa pioggia e maestrale forte (c'erano donne a bordo :ph34r: ). mi avrebbe fatto veramente piacere visitarla anche disarmato di canne ed ami
 
PM  Top
millers kurt
view post Posted on 22/10/2008, 17:49 Quote




Io non ho esperienza sul serra. Si può dre che non ne sò assolutamente niente e le poche volte che sono andato mi ha portato Nibbio utilizzando popper. Però due sabati fà ne ho preso uno con un sugarello che poi, quasi incredibilmente per me, è arrivato tranciato a metà a bordo. Ma il serra, pur essendo nylon del 50 o del 40, è venuto a bordo perchè l'amo era in quella mascellaccia.

Suggerivo solo di provare con i circle difronte al fatto di non voler motare il cavetto specifico del serra.....a voi poi l'ardua sentenza, se vale la pena di perdere qualche serra ( utilizzando ami che costano 20 o 25 centesimi) per provare ad insidiare più efficamente altri predatori.

Tornando a bomba: sono andato a bordo ed ho preso le numerazioni. Come già detto, io uso ami piuttosto piccoli, non vi scandalizzate.

1. Eagle Claw: 2/0 per il trainante, 4/0 o 5/0 per i ferrante, vale anche per gli altri ami nominati
2. Circle hook della mustad. Ho trovato solo il trainante, che ha una numerazione diversa, porta 8/0 ed è piccolo.

Ultima cosa, a volte monto gli stessi ami fra ferrante e trainante, secondo le esche e visto che sono di filo fine.
 
PM  Top
S a n t i a g o
view post Posted on 22/10/2008, 21:44 Quote




Non posso mica, dopo aver gettato il sasso, ritirare la mano :rolleyes:
Dunque il mio terminale attuale è fc 0,60 amo trainante owner ssw 5111 4/0, pescante 6/0.
Il dubbio che ho sollevato ad oggi mi rimane.
Proverò come dici Curzio a montarne qualcuno con i circle ma la tradizione della ferrata, ed anche il piacere, non lo posso abbandonare, è un gesto rituale, quasi meccanico, che è parte del piacere della traina.
S
 
Top
millers kurt
view post Posted on 22/10/2008, 22:11 Quote




Annvedi tu: te ferri perchè vuoi provare il piacere della ferrata, l'amo tondo non si pianta e scivola via e poi, perchè il pesce non ti rimane allamato ti incazzi con i circle e con me......che siamo incolpevoli delle tue passioni............ :D :D :D

Dimmi te se questa è giustizia.............
 
PM  Top
192 replies since 21/10/2008, 15:01
 
Reply